Imola, I love you, 3. Salvate l”ENAL” !


Palazzo ex ENAL, ex Circoli, nel dopoguerra la “Casa del Popolo”, ora abbandonato, via Orsini, Imola.

E’ una dissipazione di capitale sociale, di ricchezza culturale, di Storia, di competenze esistenziali e relazionali, in una città come Imola, lasciar morire uno spazio come l’ex ENAL (Circoli). Universi paralleli si incontravano una volta entrati in questi spazi, la “casa di nessuno” la chiama Aime. Spazio sociale, dato alla dismisura, all’onore, al codice, al gioco linguistico. Al piano terra, i “vecchi”, in una nuvola di fumo e di vociare amplificato degli alti soffitti; di sopra i “giovani”, la musica, i concerti, la danza ed il liscio. I luoghi e la sua Storia evocano il nostro passato comune, ci collocano in un luogo del “mondo” intimamente nostro, che fa emergere la competenza nel rendere uno spazio “naturale”, un sacrario culturale. Trasformando questo luogo in un “qualcosaltro” il deposito culturale, per sua natura effimero, se non costantemente riaffermato (tramite il rito) semplicemente evapora.

Fonti

Annunci