Pavel Aleksandrovič Florenskij, il “Leonardo da Vinci della Russia”


Mikhail Nesterov, "Philosophers (Pavel Florensky and Sergei Bulgakov", Oil on canvas, 1917 Galleria Tret'jakov, Mosca

“La legge dell’identità è un monarca assoluto, ma i suoi sudditi non protestano contro la sua autocrazia solo perché sono spettri senza sangue, privi di esistenza reale, non sono persone ma solo ombre razionalistiche di persone. Questo è lo sheol, il regno della morte.”

Pavel Aleksandrovič Florenskij, La Colonna e il fondamento della verità. Saggio di teodicea ortodossa in dodici lettere, traduzione di Pietro Modesto, Rusconi, Milano, 1974.

Annunci