Pavel Florenskij, Lettera Terza da “La colonna e il fondamento della Verità”


Natalino Valentini che ha curato la nuova edizione dell’opera “La colonna e il fondamento della verità“:

“Nonostante i ripetuti tentativi messi in atto nel periodo sovietico di oscuramento dell’imponente opera teologica, filosofica e scientifica di Florenskij, e nonostante la permanenza di alcune diffidenze anche in epoca posteriore, oggi il suo pensiero e l’integrità della sua vita risplendono finalmente di una luce inaspettata, sia all’interno della Chiesa ortodossa russa sia in contesti culturali molto piu ampi. Risuonano emblematiche le parole pronunciate dal filosofo Evgenij Trubeckoj a seguito della prima lettura di quest’opera:  “Forse, in tutta la letteratura mondiale, se si fa eccezione per Le Confessioni di sant’Agostino, non c’è analisi piu illuminante e tormentata dell’animo umano, lacerato dal peccato e dal dubbio, e nessun’opera ha saputo manifestare con tanta chiarezza la necessità di un aiuto dall’alto per soccorrere il dubbio, come quella di Pavel Florenskij“.

A quasi un secolo dalla sua prima comparsa, La colonna custodisce ancora intatta tutta la sua radicalità e la sua potenza di pensiero, la disarmante trasparenza e semplicità della confessione interiore unitamente all’ardita e rigorosa trattazione filosofica e teologica delle questioni cruciali dell’esistenza umana. I dodici capitoli dei quali si compone, concepiti come lettere a un amico, ancora oggi stupiscono non solo per vastità e complessità di conoscenza, per il coraggioso tentativo di far interagire tra loro i diversi saperi e le molteplici forme e possibilità della ragione, ma soprattutto per la profondità dello sguardo rivolto verso gli abissi dell’umano nell’agonica ricerca di una luce di salvezza, di un’autentica sapienza d’amore che ha la sua fonte generatrice nel dialogo d’amore tra le tre persone della santissima Trinità. Ripensare la filosofia a partire dall’ontologia trinitaria, e quindi dal principio di consustanzialità, è infatti la sfida cruciale attorno alla quale si regge l’intera opera.

florenskji-lettera-terza-triunita-pdf

Pavel Florenskij, Lettera Terza « terra di nessuno.

Annunci