Microcosmo


DIAKOSMESIS

«Homo quodammodo omnia, l’uomo è, in certo qual modo, tutte le cose» (San Gregorio Magno, morto nel 604). Questa affermazione, molto corrente nell’Antichità, si situa nello stesso ordine di pensiero. Esprime, a suo modo, che l’uomo è un universo completo in miniatura. San Gregorio spiega che l’uomo racchiude in sé i diversi ordini della natura, di cui abbiamo visto che la chiesa romanica riproduceva volentieri la sintesi: ordine minerale inanimato, ordine animato vegetale ed animale, ordine spirituale comune agli uomini, agli angeli e a Dio.

Questo primo registro di corrispondenza dev’essere completato – come abbiamo fatto studiando le analogie del tempio e del cosmo – con rapporti più profondi, che tocchino l’ordine delle strutture fondamentali. San Pier Damiani riassume la tradizione in una formula eccellente, quasi perenne, che riconduce tutto all’essenziale: «L’uomo è chiamato con un termine greco, microcosmo, cioè mondo in piccolo, perché per la sua essenza materiale…

View original post 1.946 altre parole

Annunci